Subwoofer sigillati vs. reflex, qual'è la differenza??

Quale tipologia di subwoofer è la migliore: sigillato (cassa chiusa) o con porta (reflex)? Un argomento sempre attuale nei forum e nei blog di audio domestico, non mancano opinioni in proposito. Aggiungete un paio di miti radicati e generalizzazioni, e non sorprende che questa sia una delle domande più comuni rivolte al team di Esperti del Suono di SVS. A rischio di sembrare ambiguo, la risposta è "dipende". I punti di forza di ciascun tipo di subwoofer sono discussi di seguito, insieme alle applicazioni consigliate e agli ambienti di ascolto che garantiranno prestazioni ottimali.

Subwoofer Sigillati: Forma compatta

I subwoofer con cassa chiusa, detti anche sigillati o in sospensione pneumatica, mostrano solitamente una rotazione di fase inferiore, un ritardo di gruppo più basso e un rintocco ridotto nel dominio temporale. I subwoofer con cassa sigillata sono generalmente più precisi nella risposta in frequenza e migliori nel rendere strumentali in modo convincente. Queste caratteristiche rendono il subwoofer sigillato una scelta naturale per applicazioni musicali critiche, spesso descritte dagli appassionati come più serrati, più articolati o musicali, con meno rinforzo percepito.

Migliore per applicazioni musicali critiche

Un subwoofer sigillato, progettato correttamente, di solito presenta una pendenza di roll-off più leggera rispetto a un subwoofer con cassa reflex. SVS porta questo concetto un passo oltre utilizzando sofisticata equalizzazione DSP per adattare la forma complessiva della risposta in frequenza e la pendenza di roll-off, al fine di sfruttare al massimo il "guadagno della stanza" così comune nelle stanze di piccole e medie dimensioni.

Il risultato finale è un'estensione in sala molto più profonda rispetto a quanto suggerirebbe normalmente la risposta in frequenza quasi anecoica. Di seguito è riportato un grafico che mostra la risposta in frequenza quasi anecoica del SVS SB-2000 PRO confrontata con la risposta in frequenza in sala con 7 dB/ottava di guadagno della stanza a partire da 60 Hz (comune per una stanza chiusa di piccole o medie dimensioni).

Limiti dinamici di uscita nelle ottave più profonde

Con ogni ottava successivamente più profonda, l'escursione del cono si quadruplica in un subwoofer sigillato per mantenere lo stesso livello di pressione sonora di un subwoofer con cassa reflex. Inoltre, l'equalizzazione richiesta per adattare e ottimizzare la risposta in frequenza quasi anecoica "consuma" potenza dell'amplificatore. Di conseguenza, un subwoofer sigillato avrà tipicamente limiti di uscita dinamica considerevolmente inferiori rispetto a un subwoofer con cassa reflex nella stessa gamma di famiglia/prezzo.

Subwoofer con cassa reflex: la dimensione conta - nessuna sostituzione per il volume

In un design di subwoofer con cassa reflex, è richiesta una dimensione relativamente grande della cassa al fine di ottenere sia una profonda frequenza di sintonizzazione del sistema che un'area di porta sufficiente per ridurre al minimo gli artefatti di sfiato (noti anche come rumore della porta) a livelli di emissione elevati. Una cassa più grande aumenta anche notevolmente l'efficienza del sistema nelle ottave più profonde, senza la necessità di un ulteriore aumento dell'equalizzazione per ottenere naturalmente un'estensione dei bassi profondi.

Il risultato è un picco di uscita dinamica 2-4 volte maggiore nell'ottava da 18 a 36 Hz rispetto a un subwoofer sigillato nella stessa gamma di famiglia/prezzo. Questo rende i subwoofer più grandi con cassa reflex SVS una scelta naturale per applicazioni di sistema con stanze più grandi (dove è presente meno guadagno della stanza) e livelli di riproduzione a livelli di riferimento, in particolare su film Blu-ray impegnativi e film di fantascienza con tracce LFE esigenti.

In poche parole, se desideri un'esperienza cinematografica più coinvolgente, con una resa dinamica maggiore alle frequenze più basse rispetto a modelli sigillati comparabili, un subwoofer con cassa reflex offrirà una maggiore uscita dinamica.

Ma cosa succede con la musica?

Uno dei miti più persistenti nel settore audio è che i subwoofer con cassa reflex suonino male con la musica. Questa reputazione è stata in gran parte guadagnata dal pubblico attraverso decenni di piccoli boom box con cassa reflex così comuni nei sistemi home theater 5.1 "in a box" e nei negozi di vendita al dettaglio. In SVS, li chiamiamo "subwoofer impostori". Questi subwoofer non suonano male con la musica perché sono con cassa reflex; suonano male con la musica (e anche con i film) semplicemente perché sono subwoofer di bassa qualità.

I subwoofer con cassa reflex SVS hanno una risposta in frequenza piatta, bassa distorsione, eccellente linearità della banda passante e una frequenza di sintonizzazione molto profonda (di solito 20 Hz o più profonda). La profonda frequenza di sintonizzazione del sistema sposta la rotazione di fase indotta dalla porta di accordo e il ritardo di gruppo associato al di sotto della tipica banda musicale, dove siamo relativamente insensibili ad essa. Facendo ciò, i subwoofer SVS rimangono precisi nella risposta in frequenza e mantengono una nitidezza nei transienti in modo da non sperimentare il "gonfiore" o la "risonanza" che si trova nei subwoofer con cassa reflex di qualità inferiore.

Il grafico mostra le curve di ritardo di gruppo per un subwoofer con porto di sintonia variabile in modalità con cassa reflex a 20 Hz, a 16 Hz e con cassa sigillata. Notare che le curve di ritardo digruppo per tutte e tre le modalità sono coincidenti da 120 Hz a 30 Hz (che copre la tipica banda musicale), divergendo solo alle frequenze più profonde. Mentre la modalità sigillata ha indubbiamente il ritardo di gruppo complessivo più basso, le due modalità con cassa reflex hanno anche un comportamento esemplare nel dominio temporale oltre i 30 Hz e possono offrire un'eccellente resa sonora anche nella musica, oltre a prestazioni cinematografiche eccezionali.

Sommario: Sia gli allineamenti sigillati che reflex hanno punti di forza e vantaggi, e quale tipo di subwoofer è migliore per una determinata applicazione dipende da diverse variabili.

Dimensioni della Stanza e Spazio a Terra Disponibile – I subwoofer sigillati sono molto più compatti e tendono a funzionare meglio in stanze piccole e aree multimediale dove lo spazio è limitato.

Sistemi Home Theater – Per un impatto dinamico massimo e un'estensione dei bassi profonda, i subwoofer con cassa reflex hanno un vantaggio sui subwoofer in cassa chiusa, motivo per cui sono generalmente considerati migliori per il home theater. Detto questo, è un mito dire che i sigillati non possano essere ottimi per il home theater.

Sistemi HiFi/Audiophile  – Per musicalità, precisione e velocità transiente, i subwoofer sigillati hanno un vantaggio, anche se per certi tipi di musica e preferenze d'ascolto, i reflex funzionano meglio.

Livello di Riproduzione – Se preferisci alzare il volume a livelli di riproduzione di riferimento e oltre, un subwoofer con cassa reflex è meglio attrezzato per gestire questa richiesta.

Decorazioni e Considerazioni Estetiche – Essendo più compatti, i subwoofer sigillati sono più facilmente nascosti all'interno di mobili o altrove in una stanza e generalmente attirano meno attenzione visiva.

Tutti questi fattori entrano in gioco nel processo di selezione. In definitiva, entrambi i tipi di subwoofer possono offrire un'esperienza di ascolto eccezionale e senza compromessi, sia per la musica che per i film, a condizione che il modello di subwoofer selezionato sia una corrispondenza ideale per le specifiche preferenze d'ascolto e la stanza.

SVS produce una varietà di subwoofer per la casa, sia sigillati che con cassa reflex, per adattarsi a ogni spazio, sistema audio e budget. Sfoglia tutti i subwoofer SVS e utilizza lo strumento di confronto per esaminare le caratteristiche e le specifiche affiancate mentre scegli il miglior subwoofer per il tuo sistema. Abbiamo anche lo Strumento di Abbinamento Subwoofer SVS che consiglia le migliori opzioni in base al tuo specifico marchio e modello di altoparlanti.

Hai domande? Chiedi nei commenti, oppure gli Esperti del Suono SVS sono disponibili 7 giorni su 7 per aiutarti a scegliere i migliori subwoofer in base alla tua configurazione e alle tue preferenze d'ascolto.

Condividi

Aggiungi un commento